Vai al contenuto


Errore di caricamento immagine!
Foto

fitte allo sterno


  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 13 risposte

#1 tabatha83

tabatha83

    FdV Amico

  • Members
  • StellaStellaStellaStellaStella
  • 359 Messaggi:
  • Gender:Female
  • Location:prov. di vicenza

Inviato 13 May 2007 - 03:04 PM

salve dottoressa,mi chiamo martina a ho 23 anni. da circa 2 mesi ho delle fitte di breve intensita e poco dolorose all'altezza dello sterno.ho iniziato ad averle dopo alcuni giorni di dolore allo stomaco che,al prontossoccorso ,hanno detto era dovuto allo stress.ora ,dopo una cura di pastiglie(peptazol) i dolori allo stomaco sono passati ma continuo ad avere quelli allo sterno.da circa 1 mese soffro anche di disturbi legati ad ansia a attacchi di panico. ho fatto un elettrocardiogramma dal quale risulta essere tutto a posto.
quindi le chiedo:quelle fitte allo sterno possono essere legate semplicementa allo stato d'ansia in cui mi trovo?
grazie.

#2 Matteobed

Matteobed

    FdV Amico

  • Members
  • StellaStellaStellaStellaStella
  • 462 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Milano

Inviato 16 May 2007 - 04:52 PM

Inizio a rispoderti io che ho sofferto d'ansia, se gli esami sono apposto, è sicuramente ansia e stress, fa brutti scherzi e mille dolori immaginabili he he
Pensi che sia il cuore invece tutte fisse, lo so perchè ci sono passato he he

#3 tabatha83

tabatha83

    FdV Amico

  • Members
  • StellaStellaStellaStellaStella
  • 359 Messaggi:
  • Gender:Female
  • Location:prov. di vicenza

Inviato 17 May 2007 - 06:22 PM

ogni volta che sento una fitta allo sterno mi dico che non ho niente e che al massimo sono solo dolori intercostali però faccio molta fatica a stare tranquilla.penso sempre al peggio...

#4 Verza

Verza

    FdV Amico

  • Members
  • StellaStellaStellaStellaStella
  • 5026 Messaggi:
  • Gender:Female

Inviato 17 May 2007 - 09:18 PM

Anche a me per un certo periodo era capitato di avere dolori improvvisi e fortissimi allo sterno e so che ti sembrerà strana la risposta: è un fatto psicsomatico, perchè il dolore è tanto intenso e così ben localizzato da sembrare di altra natura, ma in realtà è proprio così! Mi associo a Matteobed... posso solo dirti che per qualche misteriosa ragione quando ho iniziato a stare più calma, a non essere sotto stress (e ce n'è voluto!) i dolori sono immeddiatamente scomparsi... spero che per il momento la mia risposta ti sia di un qualche conforto... con questo non intendo affatto minimizzare... tra l'altro ne ho avuta anche una (la più lancinante) durante il mio unico e vero e proprio attacco di panico... mi sembrava di avere un infarto in corso... posso solo dirti che quando starai meglio psicologicamente, starai meglio anche fisicamente.
Ciao e in bocca al lupo!!!!!!

#5 Matteobed

Matteobed

    FdV Amico

  • Members
  • StellaStellaStellaStellaStella
  • 462 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Milano

Inviato 18 May 2007 - 11:12 AM

Stai tranquilla stai bene io passavo le giornate a pensare dia vere un infarto quando sentivo i dolori (tu guarda dopo 4 anni sono ancora vivo he he) e di avere un ictus quando avevo mal di testa, direi che se mi sono venuti sono stato miracolato ad non avere avuto conseguenze.

E difficile rendersene conto lo so per esperienza diretta, ma tutti i dolori che senti arrivano dalla tua mente, quello che posso consigliarti e seguire il mio percorso:

ovvero Psichiatra che con una cura farmacologica fatta bene mi ha fatto rinascere e psicologo, secondo me bisogna semopre abbinare le due cose,

ora farmaci non ne porendo piu' è sto benone (ho 25 anni ho sofferto d'ansia per 3 anni circa), vedrai che con la giusta cura e frequentando persone che ti vogliono bene e che ti capiscono (come è successo a me) tutto passa....

#6 barbara74

barbara74

    FdV Amico

  • Members
  • StellaStellaStellaStellaStella
  • 422 Messaggi:
  • Gender:Female

Inviato 18 May 2007 - 12:12 PM

ciao! anche io all'inizio mi sono spaventata tantissimo : fitte allo sterno con dolori... formicolii alle braccia.. mal di testa... ronzii alle orecchie.... vertigini.... etc etc etc.
Ti viene da pensare di avere chissà quale male tremendo.
Ti ribaltano come un calzino da capo a piedi, e ogni volta la risposta è la stessa: ansia, ansia, ansia ansia ansia...
E ti pare strano che la testa possa far certi casini nel tuo corpo!
In realtà quando prendi consapevolezza del fatto che questi dolori sono dovuti a un malessere che già conosci e non a una patologia del fisico... in qualche modo li sopporti meglio.
Io concordo con il consiglio qui sopra: psichiatra per la parte famacologica e psicologo per cercare di superare il tutto.
in bocca al lupo!
smile.gif)))))

#7 Dott.ssa Marizia Bergamasco

Dott.ssa Marizia Bergamasco

    Attivo

  • Members
  • StellaStellaStella
  • 88 Messaggi:
  • Gender:Male

Inviato 18 May 2007 - 10:54 PM

Come ti hanno detto più o meno tutti, sì: può essere l'ansia.
Però, visto che hai avuto problemi allo stomaco, io mi assicurerei che non ci sia anche un reflusso acido: magari i tuoi dolori sono legati ad un esofago irritato. Prova a parlarne col tuo medico, e decidete insieme che cosa fare. Magari potreste provare una breve terapia con farmaci anti-reflusso, insieme a quegli accorgimenti utili ad evitarlo. Se ti facesse bene, avresti una diagnosi ed un problema risolto. Auguri.

#8 tabatha83

tabatha83

    FdV Amico

  • Members
  • StellaStellaStellaStellaStella
  • 359 Messaggi:
  • Gender:Female
  • Location:prov. di vicenza

Inviato 19 May 2007 - 09:54 AM

grazie a tutti x l'interessamento e il sostegno che mi avete dato. già mi sento meglio,più rilassata.GRAZIE!!

#9 Dott.ssa Marizia Bergamasco

Dott.ssa Marizia Bergamasco

    Attivo

  • Members
  • StellaStellaStella
  • 88 Messaggi:
  • Gender:Male

Inviato 19 July 2007 - 12:51 AM

La somatizzazione, cioè il fatto di avvertire disturbi fisici sulla base di una tensione psichica, è molto simile in tutto il genere umano. Nei bambini è tipica a livello di stomaco ed intestino, da cui il classico mal di pancia per la scuola... che spesso non è una scusa, sentono davvero male e possono esserci anche disturbi quali la diarrea.
Nell'adulto, soprattutto nelle donne, l'organo più interessato è il cuore, e le zone a lui circostanti: tachicardia, extrasistole, dolori al petto, formicolii alle braccia.... tutto questo può derivare dall'ansia. Ovviamente è bene farsi controllare, ma se tutti indicano che si tratta di un problema della psiche, bisogna accettarlo e cercare di curare proprio la mente più che il corpo.

#10 salvocan

salvocan

    Nuovo Amico

  • Members
  • Stella
  • 2 Messaggi:
  • Gender:Male

Inviato 14 October 2008 - 07:37 PM

Salve, mi chiamo salvatore di anni 50.
Voglio segnalare senza destare panico che a luglio scorso ho avuto un infarto miocardico causato da ischemia coronorica. Risolto con stent metallico. I sintomi che da anni precedono e continuano appunto sono delle fitte al centro dello sterno , fitte intervallate al battico cardiaco , circa 3-4 fitte anche in posizione di riposo e specialmete quando provo una forte emozione. Dopo l'intervento di angio plastica le fitte ci sono ancora ma con meno frequenza e intensità dolorosa.
Andiamo ai sintomi di attacchi di panico. Da circa 5 anni assumo sereupin da 20mg una compressa. Le cause sono state e sono tutt'ora: sudorazione al collo, mani e alla fronte , aumento pressorio 180/100 torpore alle mani ,stanchezza, senso di schiaccemento sternale, capogiri. Crisi che dopo l'infarto sono aumentate di intensità, durata e frequenza circa 2 volte a settimana, mentre prima si verificavano 1-2 volte al mese, c'è stato un periodo di circa 1 anno che no ne ho avute. Durante la crisi assumo ultreiori 10 gt sublinguali di lextoan nonostante ne assumo 15 in acqua nel tardo pomeriggio, 1 compressa di sereupin da 20mg al mattino. La crisi dura circa 45 min. Il farmaco sublinguale sembra fare effetto dopo 15 min. sento un vero e proprio rilassamento come se prima avessi compiuto un grande sforzo. Cosa fare? che tipo d controlli dovrei eseguire?
Grazie

#11 dott.Ste

dott.Ste

    Assiduo

  • Members
  • StellaStella
  • 48 Messaggi:
  • Gender:Male

Inviato 26 October 2008 - 01:52 PM

Le crisi che lei descrive, visto la patologia di cui è portatore, possono essere sia cardiache (angina instabile) o somatizzazione di un attacco di panico. Difficile dirlo solo conoscendo i sintomi. Quando una persona stà male è fisiologico che si preoccupi quindi una sorta di sintomi fisici e psichici si intrecciano, per poter dirimere quanto sia ansia e quanto patologia organica bisogna approfondire tramite esami specifici. Nel suo caso particolare le consiglio una visita cardiologica, sicuramente un Elettrocardiogramma magari sottosforzo ed un ECHG_Holter per vedere se durante i suoi malori il tracciato elettrocardiografico si modifica. Se questi esami risultassero negativi si può pensare che molto dipenda dal disturbo emativo in qualche modo amplificato dal passato infarto . Mi tenga aggiornato sugli sviluppi Dott Ste

#12 salvocan

salvocan

    Nuovo Amico

  • Members
  • Stella
  • 2 Messaggi:
  • Gender:Male

Inviato 26 October 2008 - 02:20 PM

QUOTE (dott.Ste @ Oct 26 2008, 02:52 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Le crisi che lei descrive, visto la patologia di cui è portatore, possono essere sia cardiache (angina instabile) o somatizzazione di un attacco di panico. Difficile dirlo solo conoscendo i sintomi. Quando una persona stà male è fisiologico che si preoccupi quindi una sorta di sintomi fisici e psichici si intrecciano, per poter dirimere quanto sia ansia e quanto patologia organica bisogna approfondire tramite esami specifici. Nel suo caso particolare le consiglio una visita cardiologica, sicuramente un Elettrocardiogramma magari sottosforzo ed un ECHG_Holter per vedere se durante i suoi malori il tracciato elettrocardiografico si modifica. Se questi esami risultassero negativi si può pensare che molto dipenda dal disturbo emativo in qualche modo amplificato dal passato infarto . Mi tenga aggiornato sugli sviluppi Dott Ste


La ringrazio per la sua risposta. In effetti ho eseguito il test "prova da sforzo" con esito negativo. Sono stato sottoposto a elettrocardiogramma e il tracciato non rivela più sintomi precedente infarto. Continuo ad assumere Sereupin da 20mg e la sera 10 gt di Lexotan. Dette crisi sono diminuite in frequenze e intesità. Ogni tanto si manifestano: torpore alle mani, eco pulsante all'udito come se avvertissi una certa pressione , capogiri e senso di sbandamento. la pressione è sempre sotto controllo anche perchè assumo farmaci come Triatec. E' possibile che l'Ansia provochi tutti questi disturbi incotrallabili? Conduco una vita tranquilla.

#13 dott.Ste

dott.Ste

    Assiduo

  • Members
  • StellaStella
  • 48 Messaggi:
  • Gender:Male

Inviato 06 November 2008 - 03:09 PM

Si potrebbe essere l'ansia, la somatizzazione segue percorsi non sempre facilmente ricostruibili, ma un monitoraggio della pressione, magari attraverso l'holter pressorio, fugherebbe tutti i dubbi riguardo a quei capogiri etc che possano essere segnali di variazioni dei valori pressori

#14 *Neve*

*Neve*

    FdV Amico

  • Members
  • StellaStellaStellaStellaStella
  • 872 Messaggi:
  • Gender:Male

Inviato 12 November 2008 - 09:04 PM

QUOTE (salvocan @ Oct 26 2008, 03:20 PM) <{POST_SNAPBACK}>
QUOTE (dott.Ste @ Oct 26 2008, 02:52 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Le crisi che lei descrive, visto la patologia di cui è portatore, possono essere sia cardiache (angina instabile) o somatizzazione di un attacco di panico. Difficile dirlo solo conoscendo i sintomi. Quando una persona stà male è fisiologico che si preoccupi quindi una sorta di sintomi fisici e psichici si intrecciano, per poter dirimere quanto sia ansia e quanto patologia organica bisogna approfondire tramite esami specifici. Nel suo caso particolare le consiglio una visita cardiologica, sicuramente un Elettrocardiogramma magari sottosforzo ed un ECHG_Holter per vedere se durante i suoi malori il tracciato elettrocardiografico si modifica. Se questi esami risultassero negativi si può pensare che molto dipenda dal disturbo emativo in qualche modo amplificato dal passato infarto . Mi tenga aggiornato sugli sviluppi Dott Ste


La ringrazio per la sua risposta. In effetti ho eseguito il test "prova da sforzo" con esito negativo. Sono stato sottoposto a elettrocardiogramma e il tracciato non rivela più sintomi precedente infarto. Continuo ad assumere Sereupin da 20mg e la sera 10 gt di Lexotan. Dette crisi sono diminuite in frequenze e intesità. Ogni tanto si manifestano: torpore alle mani, eco pulsante all'udito come se avvertissi una certa pressione , capogiri e senso di sbandamento. la pressione è sempre sotto controllo anche perchè assumo farmaci come Triatec. E' possibile che l'Ansia provochi tutti questi disturbi incotrallabili? Conduco una vita tranquilla.



Ciao ho letto la tua storia e per chi soffre di ansia e attacchi di panico fa sempre paura confrontarsi con
la possibilità di avere problemi al cuore.

scusa se mi sono inserita qua...spero che ora tu stia meglio...sono sicura che i nostri malanni fisici dipendano da delle sofferenze emotive...soffrivi di problemi di ansia ed attacchi di panico anche prima dell'episodio al cuore?

a presto oregonian_grouphugg.gif




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Errore di caricamento immagine!